Johnson&Johnson Acuvue Oasys

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Johnson&Johnson Acuvue Oasys

Naturalmente, quando passa l’adolescenza e iniziamo a diventare più mature, pensiamo al make up e a dimagrire, dopo qualche anno la nostra attenzione inizia ad andare alle prime rughe, alla prevenzione o cura!


E i nostri occhi? Di solito l’età in cui si avvertono i primi segni d’invecchiamento della vista è intorno ai 40, ma tutto dipende anche dell’uso che si fa con gli occhi e quanto sforzo diamo loro. In un era ultra tecnologica come la nostra, sono proprio loro a pagarne le conseguenze: cellulari che ti collegano con il mondo, pc, tv a pollici che i nostri genitori si sognavano.
Finito il tempo “Vedi la lavagna?”, finito il tempo “Occhiali da lettura per la sera, quando sfoglio qualche libro”.
Ormai a causa di questo largo uso con gli schermi di tutte le grandezze e innovazione, la vista può subire un invecchiamento precoce.
Ed è quello che è successo a me. Da semplici occhiali da lettura con un leggero astigmatismo di 0, 25, mi sono ritrovata in un anno di continuo uso pc e tv h22 per h24, a gradi 0,75 e 1,25 astigmatica sempre.
Quindi occhiali perennemente per vedere da vicino e da lontano.
Ma dentro di me ho ancora un poco di adolescenziale nonostante 37 anni suonati. Sia per comodità che per vanità ho richiesto al mio ottico la prova delle lenti a contatto; mi servivano per le uscite serali, per la discoteca, anche se la montatura scelta precedentemente mi donava un viso elegante.
Così è stato, pertanto mi hanno consigliato Johnson&Johnson Acuvue Oasys bisettimanali.
Ogni confezione ne possiede 6, ma io ne devo comprare 2, appunto per il diverso grado degli occhi, infatti il sinistro è più pigro e vedo meno. Sulla confezione sono scritti i gradi rispettivi, poi successivamente io , per non confondermi, l’ho tracciate con SX e DX.
All’interno sono conservate in due listarelle da tre, ogni lente ha il suo packaging che si apre alzando una pellicola,
le ritrovi in un letto di plastica immerse nel liquido.
Una volta utilizzate, possono essere tranquillamente conservate nell’apposito contenitore acquistato a parte.
Non si seccano, ma naturalmente dopo 15 giorni bisognerebbe cambiarle.
Johnson&Johnson Acuvue Oasys sono con HYDRACLEAR Plus adatte a chi trascorre molto tempo in ambienti normalmente difficili per gli occhi.
Molto morbide ed elastiche, facilmente si posano sulla punta del dito, mantenendosi in equilibrio, per
dare migliore manualità di inserimento.E’ un anno che uso questa tipologia, anche se ho comprato a parte quelle giornaliere, vi spiegherò in altra sede il motivo e quali.
Non si spostano all’interno dell’occhio, non esiste assolutamente fastidio e grazie alle pareti lisce, umide, morbide,
non si vede assolutamente che le indossi, potrei comprare la tipologia colorata e chi non mi conosce potrebbe
pensare ad un colore naturale.
Anche per levarle, risulta semplice, perchè non seccandosi, sono facilmente estraibili.
Quando le indosso, anche per varie ore, non si seccano. Grazie all’elevato flusso di ossigeno,l’occhio si mantiene sano ed inoltre sono predisposti contro i raggi UV.
Certo ora faccio l’esperta, ma anche io, come tutti credo, ho avuto difficoltà le prime volte, ma in merito
alla manualità, infatti integravo delle gocce di lacrime finte per riuscire a levarle, ma questo perchè avevo
paura di graffiarmi l’interno con le unghie.
Mi è capitato una volta, dopo averle portate per oltre 15 h, di aver percepito all’angolo di un solo occhio, una leggera nebbiolina, come se vedessi sfocato, infatti ho coperto l’altro con una mano e mi sono resa conto di vedere doppio. Ma a causa delle tante ore di utilizzo si sono seccate un poco, ma aggiungendo un paio di gocce di collirio specifico ho risolto. Sfiderei qualsiasi altro tipo di lenti a rimanere intatte dopo varie ore.
Io comunque, essendo un packaging molto piccolo e stretto, per sicurezza, quando mi assento per un paio di giorni,mi porto tutto in una pochette che non penetra sole o caldo in estate, quelle tipiche per i trucchi, affinchè non si sciolgono. Potrebbe capitare che ne perdo una estraendola dal porta-lenti.
4 stelle semplicemente per un motivo: successivamente ho comprato quelle giornaliere con le quali mi sono trovata molto meglio, per una questione di igiene e comodità usa e getta.
Pertanto vi consiglio , se avete bisogno di lenti, di considerare per bene i vostri usi e bisogni


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.