Grappa Nonino

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Al secondo posto della lista in merito ai liquori che bevo, ci sono le grappe, che sostituisco all’amaro…anzi a volte le preferisco in quanto riesco a digerire meglio su determinati pasti.
La prima distilleria di questa azienda nasce nel 1897, che produce tutto ancora oggi con la caratteristica dei profumi tipici del vitigno d’origine.
Ho letto sul web che “le distillerie Nonino sono composte da cinque Distillerie Artigianali, ognuna con 12 alambicchi discontinui a vapore, per la produzione delle inimitabili Acqueviti Nonino, nel rispetto della Tradizione e dei ritmi dell’Artigianalità.”
Hanno 1750 botti in quercia Nevers, Limousin, Grésigne, ex-Sherry e in Acacia, Ciliegio selvatico e Pero, che servono all’invecchiamento.
La grappa infatti non è altro che un distillato della parte solida dell’uva: la vinaccia.
In casa mia la grappa non manca mia, anche se la mia preferita è un ‘altra, una bottiglia di Nonino è onnipresente, visto che piace a molte persone e non mi è stata mai rifiutata.
Comunque la bevo anche io in quanto l’apprezzo in modo considerevole, mi piace la corposità, il gusto secco e speziato, soprattutto devo dire che è un ottimo digestivo generico….sento dire “si digeriscono anche le pietre”.
L’azienda ne produce molte varietà, ma quella più conosciuta e che compro è la variante il Moscato che viene prodotta dai vigneti monovitigno, la produzione strettamente legata al raccolto della vendemmia d’annata.
Le vinacce sono di Uva Moscato, selezionate e raccolte fresche, fermentate e distillate immediatamente.
E’ molto aromatica in quanto ha un sentore di rose, salvia e vaniglia, che la rende morbida.
La bevo a temperatura ambiente, assaggiandone un poco , poi la lascio riposare per far esaltare i profumi e poi la sorseggio.
E’ tipicamente adatta al dopo pranzo o meglio al dopo cena, ricordando che ha una gradazione alcolica di ben 41 % di volume


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.