Cinquanta sfumature di rosso: la mia recensione!

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Con cinquanta sfumature di rosso, arriviamo all’epilogo della serie di libri erotici.
Finalmente i due protagonisti si sposano, Ana e Cristian, cercando di trovare una via di mezzo, un incontro per riuscire a far funzionare un rapporto, iniziato con una passione travolgente che simboleggia puro atto fisico, per poi diventare una catena ed una passione mentale: il vero amore, completo in quasi tutto.
Anche se lui è ancora insicuro, geloso possessivo, ma in questo epilogo succede di tutto.
Lei cerca di condividere la vita di lui e lui di lasciarsi alle spalle i fantasmi del passato. La storia cresce con erotismo, passione e sentimento,in un vortice di emozioni fisiche e mentali incredibili.
A causa di alcuni imprevisti, un tentato rapimento di lei e un incidente di lui, si rendono conto che non possono fare a meno l’uno dell’altro.
Ma arriva qualcosa che stravolge le loro vite e i loro progetti futuri: una gravidanza inattesa che rimbomba nel loro futuro: Cristian la prende male, come se fosse geloso , lui sperava di avere Ana con se e solo per se almeno per qualche anno e non vuole il bambino!
Come andrà a finire?
Ho letto questo libro, almeno nei primi capitoli, con un poco di noia, poi la curiosità ha preso il sopravvento e ho cercato di finirlo.
Ormai da romanzo hot inizia a diventare uno stucchevole romanzo rosa, ma ciò che mi ha divertito è stato il capovolgimento del personaggio di Ana: una volta era insicura e debole, ora diventa forte, sicura di se stessa e molto trasgressiva, vuole giocare eroticamente, vuole dominare, da un buon maestro è uscita una buona allieva.
Due persone che si amano e amano gli stessi divertimenti sessuali, una storia stravagante , ma secondo me non è strana, in quanto una dottoressa in un trattato scrisse : Nell’etica sessuale le persone di solito vedono il sesso in modi differenti , si tratta semplicemente di non indossare gli stessi occhiali quando si guarda il sesso.”
Quindi una scelta di vita.
Questo romanzo ha avuto percezioni contrastanti: scandalizzando da una parte, appassionando dall’altra.
L’epilogo è alquanto noioso, pieno di flash back, scambio e-mail come al solito,ma finalmente l’uomo lascia aperta la sua anima, lo vediamo evolversi durante la trama: ma uomini così innamorati esistono? Dove sono?
Anche qui il sesso è presente, ma non è lo stesso dei primi due libri, è molto più travolgente per l’unione dei sentimenti, è presente la fantasia di due innamorati che conoscono i loro piaceri, limiti e sensazioni.
Si è descritto un rapporto dove l’amore è inverosimile, troppo forte nel cuore e nel fisico, ecco perché l’ho considerato un romanzetto rosa, in quanto nella vita reale i problemi sono altri.
Loro non devono lottare per niente: ricchi, felici, innamorati, l’unico neo sono i pensieri passati, ma troppo bello secondo me e al di sopra della realtà.
Ma per quanto mi riguarda avendo letto tutta la trilogia, la descrizione nell’intimo dei due protagonisti, me li ha fatti rendere amici, come se li conoscessi, in quanto hanno messo a nudo le loro emozioni completamente.
La copertina del libro è rappresentata dalla figura di una chiave, forse quella delle manette che vengono usate nei loro giochi erotici?
Lo stile della scrittura è sempre semplice, anche se molto ripetitivo.
I personaggi sembrano vivere solo del loro amore, cibo e docce.
Che dirvi? In una saga, solitamente è sempre il primo libro quello più affascinante.


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.