Bottega Verde Scrub Mask Albicocca

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Bottega Verde Scrub Mask Albicocca 

Bottega Verde Scrub Mask Albicocca

INTRODUZIONE
Durante l’inverno sono talmente pigra per la cura del corpo in generale, che all’arrivo dell’estate è il momento dei gridolini di orrore, quando scopro punti ruvidi o screpolati e inizia il pool di pulizia ed esfoliazione.
Anche il viso, coperto sempre da fondotinta e trucchi in genere, viene da me considerato solo nell’iter latte detergente e tonico, mi ritaglio una volta al mese, anche di più, un poco di tempo per la spremitura dopo il vapore in casa, accoppiando uno scrub fai da te.


Con la prima abbronzatura, senza make up, la luce del sole che sembra essere più luminosa e diventa una lente d’ingrandimento, accade l’inevitabile: colore assunto a macchie e soprattutto nel mio caso il sotto mento e lateralmente sulle guance, si riempe di “granuli bianchi duri” piccoli, (spuntano anche sulle braccia) , la sensazione con il palmo della mano è sgradevole , addirittura sono abbastanza evidenti alla vista degli occhi: in gergo chiamate”pietre di sole” o “grani di miglio”. Anche se nello specifico i grani sono sotto pelle, mentre i miei si possono asportare con buona manualità, ma si rischia di lasciare evidenti segni.
Sono accumuli di sebo che potrebbero anche comparire sotto gli occhi,nel mio caso no, in quanto è una situazione che si verifica al primo contatto con il sole estivo.
E’ una situazione puntuale e tempo fa ho chiesto consiglio ad un amico infermiere nel reparto di dermatologia, il quale mi ha risposto:”Non è niente di serio che possa portare ad una visita specialistica o estetica , in quanto è una semplice reazione della tua pelle al contatto del caldo, hai solo bisogno di pulirla più spesso ed esfoliarla, utilizzando prodotti delicati e non aggressivi, possibilmente qualcosa in casa con l’olio di oliva. Hai bisogno di peeling o scrub da fare una volta a settimana, costantemente durante tutta l’estate, vedrai che risolvi il problema. E’ solo grasso cutaneo reattivo ad una pelle asfittica con fragilità capillare (ho anche la couperose). Sarebbe perfetto accoppiare anche l’acido glicolico.
E’ importante scegliere scrub per il viso dalla formulazione dolce, in quanto contiene particelle piccole e rotonde che agiscono con molta dolcezza e, in più, sono arricchiti con alcuni principi attivi idratanti e lenitivi.”

Allora ho seguito i suoi consigli : ad esfoliare a giorni alterni, utilizzando una ricetta personale, importante è farlo, unica indicazione nel fai da te è conoscere la NOSTRA pelle, la reazione, eventuali intolleranze, allergie o dermatiti.
Dopo qualche giorno dall’inizio del mio pool facciale, sfogliavo il catalogo cartaceo di Bottega Verde, che arriva puntualmente in casa con le varie offerte a Euro 4, 99.
Ho notato Bottega Verde Scrub Mask Albicocca  e l’ho acquistato, in quanto ho letto che i principi di cui è composto sono:polvere granulare di nocciolo di albicocca e olio del frutto.

IL PRODOTTO: Bottega Verde Scrub Mask Albicocca 

Il packaging di Bottega Verde Scrub Mask Albicocca  è molto semplice: il classico cartoncino a cubo, con la descrizione di formule, indicazioni d’uso; la particolarità carina è il colore: quasi tutto salmone o rosa, comunque richiama il frutto maturo. Il barattolo è bianco plastificato (da utilizzare per altro o eliminare con la differenziata), tappo a vite, solo che il mio è bianco, no rosa come la foto, inoltre l’etichetta è storta (mi vien da ridere).
Il prodotto vero è proprio si presenta bianco latte miscelato con tantissimi microgranuli di nocciolo di albicocca rosa, se non fosse per il colore sembrerebbe sabbia. Il profumo è fruttato, fresco, spiccano le noci dolci dell’albicocca.
Si può utilizzare in tre modi: pelle umida, asciutta e maschera.
Con la pelle bagnata ha un’azione meno esfoliante, invece io prendo una quantità sostanziosa con i polpastrelli e la spalmo con movimenti delicati e leggeri su tutto il viso, escludendo gli occhi; non irrita e non arrossa, è molto delicata grazie alla presenza di olio (paraffina????). Dopo aver effettuato lo scrub,si assorbe in modo incredibile, rimangono solo i granuli, ne aggiungo un altro poco e lascio in posa come maschera per dieci minuti.
Si elimina semplicemente con acqua tiepida , senza aggiungere detergente e si potrebbe anche saltare l’iter della crema base, in quanto la pelle risulta molto elastica , idratata e morbida.
Ha una duplice azione: levigante e antiossidante, elimina cellule morte restituendo al viso luminosità e splendore. I suoi principi attivi nutrienti possono così agire sulla pelle pulita.
Purifica in modo incredibile, dopo 7-8 applicazioni, le mie pietre di sole sono quasi completamente sparite, rimangono ancora quelle “più sostanziose”. Ho provato anche a fare gli scrub con maggiori giorni di distanza, ma mi sono resa conto che nel mio caso devo essere costante almeno due volte a settimana.
E’ adatto a tutti i tipi di pelle, la consistenza è media, non troppo corposa e neanche liquida.
Vi chiederete il motivo per cui ho evidenziato tanti aspetti positivi ma : leggete l’inci ,il “grosso” della formula è carino,conosco molti pallini verdi, ma…..altri no.

Inci: Aqua, stearic acid, prunus armeniaca kernel oil, glycerin, prunus armeniaca seed powder, cetyl palmitate, cetearyl alcohol, hydrogenated palm glycerides, prunus armeniaca juice, phenoxyethanol, potassium cetyl phosphate, sodium cetearyl sulfate, dmdm hydantoin, allantoin, parfum, methylparaben, disodium edta, ethylparaben, lecithin, geraniol, hexyl cinnamal, tocopherol, ascorbyl dipalmitate, citric acid, alpha-isomethyl ionone.

Principi Attivi: Albicocca (Prunus armeniaca), Allantoina (Allantoin), Glicerina (Glycerin)
Opinione personale che potrebbe essere esposta altrove


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.