Vichy Dermablend fondotinta

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Immagine

Vichy Dermablend fondotinta

Ho provato questo fondotinta tramite dei campioncini e ne sono rimasta soddisfatta. Le nuances disponibili erano cinque : 15 Opal, 25 Nude, 35 sand, 45 gold, 55 bronze. In base al mio incarnato, la farmacista mi ha consigliato il numero 35, un colore misto fra il chiaro e scuro.Per me il fondotinta è troppo importante, molte donne trascurano questa cosa , impegnandosi ad un migliore make up agli occhi, ma se non hai una base levigata sul volto, il resto non viene evidenziato.
Il motivo è che non ho imperfezioni, ma a causa di problemi di couperose ho necessità di compattare il colorito e camuffare le zone rosse delle guance. Viene descritto come un prodotto che ha una copertura elevata, sensazione pelle nuda, effetto mat e questa nuance è mirata alle pelli sensibili, colorito non uniforme, rossori vari quindi perfetta per me o per chi necessita di coperture elevate al viso. In effetti Dermablend offre soluzioni di cosmetica correttiva in genere: “Per una correzione totale e immediata dei difetti cutanei, anche marcati come rossori, macchie, occhiaie e imperfezioni”

Il fondotinta è senza parabeni, testato per le pelli sensibili , non comedogeno, senza profumo, dura 12 mesi dall’apertura.
Contiene anche un elevato filtro protettivo contro i raggi solari: il fattore SPF 35 lo rende perfetto da indossare tutto l’anno.
Promette coverage già con una minima quantità, perché contiene il 25% in più di pigmenti rispetto ai fondotinta tradizionali, tali pigmenti sono rivestiti da aminoacidi che permettono al prodotto di fissarsi e fondersi perfettamente con la pelle. La formula regala comfort e una tenuta perfetta fino a 16 h. Tutto questo è vero!
Io di solito ne inserisco un poco sul dorso della mano, la texture già morbida al contatto con il calore della pelle si fluidifica di più. Ricopro il viso con dei punti di colore nelle varie parti: guance, naso, mento, fronte, successivamente picchetto per far si che i pigmenti racchiusi all’interno grazie ad un rivestimento si possano fondere con la pelle, successivamente spalmo delicatamente sempre con le mani dall’interno verso l’esterno e subito si nota come se si formasse una seconda pelle sul viso, perchè si compatta nel colorito, si amalgama fondendosi, non si crea uno spessore di colore, ha un effetto molto naturale se si usa la nuance giusta, molto importante, non hai assolutamente nessuna maschera, si spalma facilmente anche con una spugnetta.
Basta davvero pochissimo prodotto, tutto dipende da cosa devi coprire, in effetti io di solito ne metto un poco di più sulle guance che presentano un evidente couperose con capillari sparsi e cerco di limitare la quantità sul resto del viso.
Devo dire che il risultato è meraviglioso, i rossori si coprono totalmente e si mantiene per moltissime ore, effettivamente non 16, ma posso dire quasi 12.
Me ne sono accorta su alcune foto che ho fatto dopo aver avuto tale fondotinta per tutto il giorno senza effettuare altri ritocchi.
Inoltre dona al viso una lucentezza incredibile, la pelle sembra molto più levigata, quasi qualche anno più giovane, è davvero incredibile!
Naturalmente se avete una pelle grassa vi consiglio o di utilizzare la versione compatta o di stendere un leggero velo di cipria sopra, meglio se è un fissante in polvere trasparente, almeno non andate a variare la tonalità del fondotinta.
L’ho spalmato sul viso dei mia cugina che ha la pelle grassa e alcune cicatrici di acne una sera per una cena aziendale.
E’ rimasta sorpresa, le cicatrici non si vedevano più e con un filo di cipria le ho permesso di fissarlo per un effetto più naturale.
Con la pelle grassa sorge il problema dei pori che si otturano in modo più marcato, per questo chi ha questa tipologia di epidermide, dovrebbe stare attenta a pulire successivamente in modo più profondo e ad utilizzare meno prodotto, per evitare di stressarla ancora di più!
Certo a lei è piaciuto tantissimo, anche perché è riuscita a coprire dei brufoli inestetici.
L’unica nota negativa la trovo nell’ INCI: ci sono due siliconi, per questo vi consiglio di non usarlo troppo o per troppe ore, successivamente di eliminarlo sempre con uno struccante in una pulizia profonda.
Io infatti , tolti i primi giorni di entusiasmo, ho l’abitudine di usare per il lavoro e ogni giorno una semplice crema colorata a base verde sempre per la couperose e il Dermablend per le uscite serali o in alcune occasioni in cui il trucco deve essere perfetto.
Comunque posso affermare che nonostante il risultato mat e opaco, non ho la sensazione di pelle appesantita, che tira o diventa secca, anzi risulta idratata, questo perché la formula, confronto al passato, è stata migliorata per essere adatta a diverse esigenze grazie all’aggiunta di glicerina e olii vegetali.
Mi rendo conto della sua tenuta alta anche quando devo struccarmi: il batuffolo si sporca completamente del fondotinta anche dopo ore .
Proprio per questo consiglio di spalmare solo la quantità giusta, non esagerate altrimenti potreste sembrare bambole di porcellana, e non lo usate se non avete imperfezioni da coprire, altrimenti sarebbe inutile e non vedreste la reale differenza della copertura del prodotto, notereste solo un viso maggiormente levigato.

Alla fine oltre ad aver comprato il 25 ho preso anche il 45, vi propongo la differenza di colore sulle foto.
Se avete una pelle perfetta usate altro.
Sul web ho visto un video tutorial, dove una donna insegnava ad usare il Dermablend e riusciva a coprire un angioma sul viso con un risultato eccezionale.
Può essere usato anche come correttore per le occhiaie o per alcuni brufoli, ma quando mi sono recata in farmacia, ho preso del marchio quello adatto a tale funzione, visto che le mie sono tendenti a un colore scuro!


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.