La dieta Dukan illustrata

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 

La dieta Dukan illustrata

INTRODUZIONE
Era da un pò che sentivo parlare della Dieta Dukan, ascoltando pregi e difetti: mi incuriosiva, ma preferivo andare da un nutrizionista che avrebbe potuto seguirmi in modo ravvicinato, offrendomi consigli diretti e personalizzati.

I 30 kilogrammi acquisiti a causa di una mobilità forzata per un anno, mi provocavano enormi problemi sia fisici che mentali, pertanto avendo avuto sempre un peso che oscilla sui 50 kg, trovandomi in tali condizioni, mi sentivo male, bloccata sia materialmente che psicologicamente e quindi credevo che li avrei smaltiti in modo alquanto facile e rapido.
Ma non è stato così, anche perchè a causa del mio problema alla gamba, non avrei potuto intraprendere nessuna attività fisica fino a quando non avrei alleggerito il mio corpo di almeno 15 Kg.
E’ iniziato l’inferno con i dottori, in tre anni ho provato 4 nutrizionisti, che non sono stati in grado di aiutarmi: perdevo i primi 5-6 kg, il metabolismo si bloccava e iniziavano a propinarmi medicinali da assumere per attivarlo, per perdere peso, antifame.
Ho speso un po’ di soldi, per tutto, ma alla fine mi sono stancata, ho iniziato a organizzare l’alimentazione da sola.
Provando ad eliminare i carboidrati , nello specifico pasta e pane e assumendoli solo due volte a settimana , ho notato che in un solo mese avevo perso ben tre kg, quando con il dottore ne riuscivo a perdere solo uno . Eppure ho fatto anche il test delle intolleranze……il loro scopo era solo economico.
Pertanto vedendo questo, mi sono informata sul metodo Dukan, che sapevo fosse solo iperproteico.

DIETA DUKAN ILLUSTRATA INTRODUZIONE E STORIA
La mia missione è dare a tutti la possibilità di vivere meglio e in salute con il giusto peso Pierre Dukan.
Inizia con questa frase, illustrando la sua storia.
Il Dott. Dukan ha dato vita da solo al regime delle proteine alimentari, migliorando nel tempo questo metodo. Il suo sistema si è trasformato in un programma globale, la cui diffusione è avvenuta tramite il passaparola, successivamente ha deciso di pubblicare vari libri.
E’ semplice, rigoroso, efficace, veloce. La sua scoperta è molto curiosa.
Quando lui era un Dottore di ambulatorio molto giovane , aveva un paziente obeso , che gli ha chiesto un semplice consiglio per dimagrire.
Il Dott. Dukan non era ancora specialista nel campo ma il paziente per questo si era rivolto a lui, visto gli specialisti adeguati non erano ancora riusciti, aggiungendo che fra gli alimenti non avrebbe dovuto levare la carne che amava. Pertanto Dukan gli propone per una settimana di mangiare solo questo cibo, senza limiti.
Al suo ritorno, rimangono entrambi meravigliati nello scoprire che l’uomo aveva perso ben 5 kg con tale esperimento.
Da qui Dukan, inizia ad orientarsi verso il metodo, il paziente perdeva ogni settimana enorme peso, stancandosi però di ingerire solo carne, così gli aggiunge pesce e uova, doveva consumare solo proteina e poca verdura, senza restrizioni sulla quantità.
Da allora lo ha perfezionato, tenendo conto della reazioni ed esigenze dei vari pazienti.
Con l’avvento di internet ha integrato la sua esperienza con quella dei pazienti, disponendo blog e forum per scambiare reazioni e consigli.

 

GRUPPI DEGLI ALIMENTI
Gli alimenti che consumiamo sono composti da  tipi di nutrienti, il cui valore calorico è diverso.
Glucidi: i zuccheri lenti e rapidi.
La distinzione consiste che quelli rapidi sono presenti negli alimenti dal sapore dolce: caramelle, pasticcini, vino, frutta. I lenti distinguono la pasta integrale, il pane e legumi secchi. Vengono assimilati in maniera più dolce, ma provocano la sensazione di fame, producendo inoltre grassi. Nella prima fase sono eliminati poi successivamaente reintegrati.
Lipidi: il nemico numero

uno della dieta, i veri e propri grassi, completamente esclusi dal programma Dukan.

Tali grassi possono essere di origine animale: insaccati, carne di pecora e agnello per esempio, anatra, oca, salmone. Quelli presenti nei pesci sono considerati benefici, soprattutto per il cuore.
Protidi: le proteine, molto importanti per il corpo: aiuta il rinnovo della pelle, dei tessuti muscolari, dei globuli del sangue. Essenziali per il sistema immunitario.
La carne ne è ricca e alcuni tipi sono completamente privi di grassi: manzo, vitello, cavallo, crostacei, tofu, albume, pesci bianchi.
Sono nel regime considerati.

IMPORTANZA DELLE PROTEINE
Le proteine, sono inoltre dei potenti spezzafame, prolungando il senso di sazietà.
La loro digestione infatti è molto lenta e per estrarre le calorie il corpo deve “lavorare”.
Questo programma aiuta molto la ritenzione idrica, fa miracoli sulle mani, caviglie e gambe gonfie.
Molto efficaci contro la cellullite, naturalmente è indispensabile accompagnarle con tanta acqua.

IL PROGRAMA DUKAN E LE 4 FASI
Composto da 4 tappe, che non si possono dissociare fra loro, ma consequenziali
Nel libro risultano ben definite con l’aiuto, indicazioni e ricette.
Sono permessi 100 alimenti, 72 proteine e 28 verdure, che si possono assumere a volontà, va integrata una piccola attività fisica, come una camminata al giorno, possibilità di personalizzarlo scegliendo ciò che si vuole mangiare.

FASE ATTACCO
La fase delle proteine pure è folgorante.
Vi è un elenco di cibi e condimenti che si possono assumere, scegliendo da solo le varianti.
Vengono distinti dei menu’ con colazione, pranzo e cena. I due pasti principali sono divisi in tre portate: antipasto, portate principali, contorni e addirittura dessert, nel quale sono evidenziate delle ricette da fare con gli aromi alla vaniglia e dolci.
Quando si hanno attacchi di fame, basta mangiare qualcosa fra quelle concesse, per non autoprovocare la punizione.
E’ necessario variare per non cadere nell’insoddisfazione e routine. Molto importante bere tantissimo fra acqua, thé e tisane, non avere nel frigo tentazioni.
Lo zucchero è vietato, ma vi è l’alternativa dei dolcificanti.
Se si seguono i consigli, la fase che dura tra i 3 ai 10 giorni, è folgorante, puoi perdere fino a 5 kg.
Questi giorni permettono di sgonfiare e lottare contro la ritenzione. L’efficacia metabolica è in gioco se decidete di metterlo in partica solo parzialmente.
Bisogna pesarsi spesso, perchè in questo modo si vedono i risultati e ti aiuti psicologicamente.
Il programma puo’ provocare stipsi, per questo il Dottore consiglia l’assunzione della crusca d’avena e di grano o nello yougurt o sottoforma di piadine.
I momenti difficili saranno i primi tre giorni, ma poi la fame si attenua e il vostro stomaco si ristabilizza.

FASE CROCIERA
Si conclude una volta raggiunto il peso desiderato, quindi è lunga per me.Il dimagrimento è più lento. Di solito un kilogrammo a settimana, ma è un buon obiettivo, visto che il nutrionista me li faceva perdere in un mese e avevo sempre fame.
Il corpo inizia a creare un meccanismo di difesa. Si alternano giorni di proteine pure e proteine con verdure. Queste ultime rallentano il processo di dimagrimento perchè creano trattenimento dei liquidi, ma è una scelta voluta, perchè il corpo potrebbe risentirne con solo proteine.
L’alternanza puo’ essere scelta. Sono indicate le verdure da mangiare, quelle tollerate e vietate. Il tutto sempre condito con salse e aromi. Vengono evidenziati i metodi di cottura.
E’ prevista una camminata al giorno di 30 minuti. Naturalmente ci sono altri consigli sull’attività fisica. Una persona che non ha neanche questo tempo, puo’ prendere degli accorgimenti nella vita quitidiana: evitare l’ascensore, parcheggiare l’auto più lontana, fare pulizie, giardinaggio, passeggiare il cane.
Nella fase viene aggiunto uno spuntino pomeridiano.
Molto importante continuare a consumare un cucchiaio o due di crusca d’avena al giorno per la regolarità intestinale.

FASE CONSOLIDAMENTO
Un volta raggiunto il giusto peso, bisogna procedere con tale fase, passaggio obbligatorio, che dura dieci giorni per ogni kilo perso.
Vengono elencate delle regole principali, reintrodotti alimenti vietati, come pane, frutta, pasta, legumi, ma avendo l’abitudine di scegliere un giorno a settimana di proteine pure. Bisogna saper gestire i piatti delle feste.
E’ divisa in due parti molto imporatnti

FASE DELLA STABILIZZAZIONE DEFINTIVA
Dura per tutta la vita, finalizzata a mantenere il peso raggiunto. Si ritorna alla libertà, avendo tre accorgimenti universali. S’impara ad avere autonomia e a saper gestire la tabella alimentare. Si mantiene sempre il giorno proteico e in caso di pasti esagerati, è importante saper mangiare il giorno dopo.
Sono presenti anche qui dei menù tipo, domande risposte, tantissimi consigli che aiutano in modo enorme.

RICETTE
Nell’ultima sezione del libro sono presenti le ricette divise per antipasto, portate principali, dessert e anche l’inserimento delle stesse nelle varie fasi. Ve ne illustrerò qualcuna degna e che ho provato
Antipasti e stuzzichini: Aspic di uova, biccherini di mousse al prosciutto, bocconcini al salmone, cocktail di bresaola, gamberoni in salsa, plumcake alla zucca, ricette varie tofu .
Portate principali: Lasagne di melanzane, cheeseburger al curry, manzo ai peperoni, mousse varie di gamberetti, ricette meravigliose di uova, medaglioni di sogliola e salmone, pizza dukan al tonno, vongole, verdure ripiene.
Dessert:Ananas con crema inglese, bavarese di formaggio fresco, crema al formaggio, crepe alla crusca d’avena, confettura di albicocche, mousse al limone o pistacchio o cioccolato, panna cotta alla vaniglia, uova di neve, torta in crema fredda.
Inoltre ci sono ricette per maionese, pane, salse varie.
Ognuna di queste occupa due pagine, a sinistra gli ingredienti e la modalità di cottura, a destra una pagina intera con la foto, una vera e propria goduria per gli occhi, perchè il trucco è questo: sistemare sempre bene portate e pietanze per prendere in giro la fame psicologica e non avere in mente l’idea della dieta.
Potete vedere quante delizie si propongono e vi devo dire che il gusto è ottimo ma leggero nello stesso tempo.

COME SI PRESENTA IL LIBRO
In tutto 287 pagine circa, € 16,00 in materiale plastificato. Inoltre la copertina è semirigida ed ha alla fine e inizio la struttura di un ‘agenda, con chiusura a portafoglio, credo che questo sia per segnalibro.
Molto ricco di foto, colori, ogni pagina ha delle collonne laterali in colore rosa dove sono scritti piccoli consigli e trucchi.
Alla fine vi è un codice promozionale offerto ai lettori o compratori, attraverso il quale puoi usufruire dello sconto del 30% sul coaking on line; viene evidenziato il sito internet e il resto dei libri pubblicati.
Dopo ogni fase, ci sono due pagine riepilogative schematiche, dove vengono riassunti i punti principali da seguire.
Inoltre nell’ultima fase, cosiglia il giovedi proteico per sempre, indicando quali cibi assumere.
Vi è la sezione faq con domande e risposte
Intuitivo, scritto in modo semplice e strutturato con schemi specifici.
La sua lettura ti aiuta molto nei momenti in cui rischi di cedere.
Il Dottor Dukan ha scritto un libro leggibile e ben strutturato in cui espone le sue teorie.
Sono spiegati in modo semplice ed elementare i principi basilari di biochimica e fisiologia umana sui quali il metodo si basa e le regole da seguire.

LA MIA ESPERIENZA
Ho comprato il libro e sto seguendo le sue direttive senza pagare la dieta on line.
Più volte durante la settimana, sfoglio gli elenchi degli ingredienti che posso assumere, per veder di variare e le ricette esposte mi stanno aiutando molto.
Non è necessario acquistare dal suo sito on line e la considero anche più economica confronto ad altre.
Lo considero come un’agenda personale, dove scrivo appunti o evidenzio alcuni passi imporatni con la matita.
Per quanto mi riguarda sono sei settimane che la sto seguendo e ho perso quasi 7 chili, inizio ad avere fiducia in me stessa.
Inizialmente ho avuto anche io problemi di stipsi, ma mi sono aiutata con la crepe di crusca di avena o anche aggiungendo un cucchiaio nello yogurt magro bianco.
I primi tre giorni non ho avuto problemi di fame, forse perchè mi sentivo forte psicologicamente, invece ho avuto un cedimento alla terza settimana, soprattutto perchè per me non assumere pasta è stato un grande problema: la adoro.
Cosi mi sono pesata e vedendo i risultati che avevo raggiunto, mi sono data forza e coraggio e sto continuando senza problemi.
Ho una leggera fame la sera, infatti non sentendo lo stomaco sazio non riesco ad addormentarmi, ma mi stanno aituando molto le tisane fruttate o thè.
Non ho più le mani gonfie, al solito ogni mattina le sentivo a palloncino, i piedi e gambe hanno avuto anche i loro risultati.
Avere questo libro è come seguire una dieta on line Dukan.
Naturalmente assumere solo proteine puo’ provocare a volte dei danni, soprattutto in determinati soggetti che hanno già problemi.
Un’alimentazione onnivora porta a colestorelo, dieta iperproteica che presenta anche delle controindicazioni, fa perdere peso a causa dell’accumulo di corpi chetonici che provocano nausea e riducono l’appetito
Tali corpi possono crearsi durante diete rigorose. Il corpo non riceve più il quantitativo sufficiente di zuccheri ed amidi. A quel punto inizia a consumare le sua scorte di grasso. Le scorie sono i chetoni e vengono filtrati dai reni nelle urine. I soggetti sani riescono a sopportare la situazione in quanto possono adeguarsi ma il continuo accumulo crea un eccesso di acidi tossici e qui arriviamo alla chetosi. Succede quando si eliminano i grassi e gli zuccheri (come frutta, carote, pane, pasta, patate, cereali, legumi, alcolici, bibite) dall’alimentazione, quando ai nutre il corpo solo con proteine (come pollo, brasaola e pesce), sali minerali e vitamine (da zucchine, finocchi, lattuga). Non ricevendone di nuovi, il nostro organismo usa tutte le riserve di zuccheri che trova fino a terminarle. Deve aver raggiunto il fondo per entrare in chetosi. Senza carboidrati deve inventarsi qualcosa per far funzionare gambe, cervello e tutto il resto. Ci pensa su un po’ di tempo e infine trova un’idea. Va prendere i grassi, che abbiamo in gran riserva soprattutto se in sovrappeso, li brucia per farne energia. E da lì iniziamo a dimagrire… a modellarci!!!_
Per me che ero entrata in obesità, le cui analisi erano e sono perfette, tutto questo non può che farmi bene. Ma non voglio seguire alla lettera i consigli del Dott. Dukan, seguendo per 8 mesi una dieta solo proteica, nel dubbio sto facendo una cosa: ho seguito le sue indicazioni per tre settimana, nelle altre due ho reintrodotto i carboidrati e frutta solo una volta alla settimana e ho continuato a perdere peso.
Pertanto adottando i suoi consigli e assumendo una minima percentuale di questi elementi, evito il dubbio di un’eventuale sbalzo al colestorolo o metabolismo.
Consiglio di comprare il libro e di cominciare la dieta SOLO quando lo avete finito di leggere.
Dukan ti aiuta a capirlo ed a risolvere il problema al momento con un dimagrimento costante e lento per evitare tutta una serie di problemi ma, cosa piu` importante, ti dice come non ingrassare di nuovo mediante un impegno che inevitabilmente deve protrarsi negli anni.
Immagino i commenti che avrà questa mia opinione, segnalazioni, consigli, ma vi ho scritto il tutto grazie alla mia esperienza e non posso dire altro che essermi trovata bene. Stavo molto male prima, con gonfiori, affanno, mi sto sentendo rinascere, certo sono un individuo sano in tutti sensi, vi indico solo di stare attenti, prima di iniziarla, a considerare la salute del vostro organismo.

 


Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

One Reply to “La dieta Dukan illustrata”

  1. Diffido di solito delle diete di “moda” ne ho sentite e provate di tutti i colori, anche se questa Dieta Dukan sembra ben studiata e molto completa. Credo che alla fine ogni uno di noi deve trovare il giusto equilibrio, questo libro è molto interessante e da qullo che ci dici è anche ben strutturato oltre che molto utile per affrontare un nuovo regime alimentare, non credo che questa dieta faccia per me, tuttavia lo leggerei molto volentieri e con molto interesse grazie per le informazioni. Ciao 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.