Imetec Bellissima B2 100

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

 Imetec Bellissima B2 100

Immagine
Il design e le caratteristiche tecniche della Imetec fanno pensare ad un eccellente risultato.
Le piastre sono rivestite in ceramica e tormalina: queste caratteristi che permettono di avere i capelli protetti e lucidi soprattutto. Il loro colore è verde acqua, vogliono credo richiamare la presenza aggiuntiva dei cristalli di giada, che consentono l’emissione naturale di ioni evitando così di indebolire i capelli ma rendendoli più idratati e luminosi.

Pertanto ha tutte le caratteristiche principali che dovrebbe avere una piastra.
Ho sempre ricercato in generale appunto la qualità della lucentezza dei capelli, in questo modo sembrano essere vivi e, curati e belli, ecco perché l’ho acquista. La lunghezza è media, molto maneggevole ,sottile, con il manico in vera pelle nera e il resto tutto color argento. E’ adeguata per chi ha dei capelli di medio lunghezza e non troppo spessi. Questo è un consiglio, in quanto rischiereste di trascorrere un intero pomeriggio solo per la lisciatura, in quanto le piastre non sono troppo grandi, invece le rendono adatte anche ad una eventuale frangia.
Con la lunghezza del cavo si possono trovare posizioni comode dall’elettricità, infatti è di metri 2.
Alla base c’è un led che permette l’accensione tramite il tasto on e la regolazione del calore da 140° a 200°. In questo modo è pronta all’uso in pochi secondi tramite una luce di avviso che da rosso diventa verde.
Peccato che allo spegnimento bisogna attendere un poco, in quanto rimane bollente e non ci sono cappucci adeguati per conservarla anche in questo stato. Per questo per non rischiare, la posizione sul pavimento in attesa che si raffreddi. Se viene dimenticata accesa e con la presa nella corrente, dopo 60 minuti con un meccanismo interno si auto spegne.
Adatta all’uso casalingo. Per avere una lisciatura perfetta la piastra dovrebbe portarsi a 220-240, ma in tal caso l’utilizzo è prettamente professionale, in quanto il parrucchiere è in grado di conoscere e capire la tempistica e la modalità del passaggio delle ciocche fra le piastre con temperature elevate.
La Imetec nello specifico pensavo fosse migliore, in effetti le promesse erano predisposte alle mie esigenze.
Usarla è semplice e veloce, inutile illustrarvi la tecnica in merito ad informazioni che potete trovare in rete o che già conoscete.
Comunque il suo effetto è immediato in una sola passata. Anche se io ho i capelli lisci, dopo averli lavati e asciugati senza spazzola, si gonfiano, passando le varie ciocche fra le piastre, diventano perfetti senza il secondo passaggio. L’ho provata anche su mia madre che li ha ricci e spessi, naturalmente ho dovuto aumentare il passaggio portando la temperatura al massimo, con una protezione adeguata .
Ma credo che anche una economica saprebbe fare un buon lavoro e lo posso dire con certezza visto che ne ho provate tante. Ma ciò che mi ha portato e convinta alla fine di passare ad una tecnologia migliore rispetto alla Imetec Bellissima B2 100 usata per due anni, è stato proprio la mancanza di lucentezza che provocava ai miei capelli, i quali nonostante la promessa degli ioni e della ceramica, risultano spenti, opachi, senza vita ed ero costretta ad aggiungere delle goccine per ravvivarli un poco.
Sono rimasta alquanto delusa, mi aspettavo di meglio, ho continuato ad usarla solo perché dopo averla pagata oltre 50Euro, non avevo intenzione e possibilità di spendere e ricercare lo strumento perfetto che ho trovato.
Inoltre non è vero che protegge le fibre capillari, le quali si presentavano molto rovinate e con la presenza dei classici capelli “elettrici”.
Una semplice piastra con promesse inutili necessarie solo ad alzare il prezzo.
Strano ma ne sono rimasta molto delusa.

Condividi questo articolo
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.